importante!

attezione! l'url del blog è cambiato! non è più nicozbalboa.blogspot.com (anche se questo indirizzo funziona ancora) MA www.arty-mom.com!
quindi se siete arrivate/i al blog tramite il vecchio url .blogspot sappiate che alcune funzioni della pagina potrebbero non funzionare.

Followers

lundi 20 juillet 2015

Stage di diario grafico

Aucun commentaire:
di cosa si tratta?
2 giorni per approcciarsi al diario grafico, per trovare un modo di raccontarsi per immagini e per scoprire alcuni esponenti di questa forma d'arte. raccontarsi a parole ma non solo, usare le immagini e i colori, ognuno secondo le proprie capacità.

(non dovete per forza saper disegnare per venire al corso, basta avere voglia di fissare dei ricordi o di raccontare delle storie vissute tramite il disegno o il collage o il disegno 'dal vero'. insomma raccontare la propria vita attraverso le arti visive) . 

il corso dura 2 giorni, 14 ore totali, e costa 100 euro (pranzo compreso).

cosa portare?
*uno sketchbook/quaderno/blocco/quaderno ad anelli che adorate. 
*un' astuccio con le vostre penne (matite, pennarelli, acquerelli) preferite.

per più info: QUI.

lundi 6 juillet 2015

spannolinamento e notte (e un po' di cosette)

Aucun commentaire:
beh, Mina ha fatto sei anni a Marzo e i pannolini sono 4 anni che non li vedo, manco in foto! anzi, mi sono proprio dimenticata quel periodo (oh gioia!).

pero' stavo rovistando tra le bozze del blog perché mi dispiace averlo lasciato qui da solo mentre la mia vita andava avanti.

mi dispiace perché adesso me la sento calda e posso permettermi di regalare i miei libri di Gonzàlez alle amiche neo mamme facendo la fica e dicendo cose del tipo "vedrai ti cambierà la vita" (come se un pupo appena nato non bastasse a cambiartela) ma me li ricordo bene gli inizi, altro che!

perché anche se io adesso riesco a farmi la doccia tutti i giorni (e quando non me la faccio è per SCELTA non per necessità), a uscire e persino a lasciare Mina per una e a volte ben DUE settimane, ci sono sempre neo mamme là fuori che stanno davanti a google,  disperate, con le occhiaie e un rigurgito sulla spalla e un pupo nella fascia che vuole solo poppare (magari perché ha uno scatto di crescita ma loro non lo sanno) e cercano disperatamente mamme "come loro" e io voglio che queste mamme trovino il blog quando digitano cose un po' mattarelle tipo: Elimination Comunication, pannolini lavabili, portare il bebè all'africana, allattamento dopo i 12 mesi e cose cosi'. quelle cose che fanno si' che la suocera strabuzzi gli occhi per capirsi.

insomma, ho ritrovato questo post in cui segnalavo quest'articolo sullo spannolinamento di notte e ve lo passo ora, magari ad alcune/i di voi serve!

 buona lettura :)


Illustration by Jeannie Phan



samedi 4 juillet 2015

GENDER: DI COSA, ESATTAMENTE, AVETE PAURA?

Aucun commentaire:
"(...) Ma non posso fare a meno di pormi una domanda: di cosa, esattamente, avete paura?
Che i vostri figli siano liberi di essere se stessi/e e di seguire le proprie attitudini o le proprie passioni indipendentemente da ciò che si presume essere "corretto" per il loro genere?
Che le vostre bambine possano aspirare a qualcosa di più che l'attesa di un principe azzurro e contribuire, un giorno, a cambiare il mondo da protagoniste non restando dietro le quinte?
Che i vostri bambini imparino la dimensione della cura e della tenerezza?
Che male vi procura un bambino a cui piace il rosa o una bambina con la passione per i dinosauri?
Dove sta la pericolosità sovversiva nell'imparare il rispetto per tutti/e e per i molteplici modi di essere di tutti/e? (...)" cit.

queste parole sono di Giorgia Vezzoli, dal suo post GENDER: DI COSA, ESATTAMENTE, AVETE PAURA? vi invito a leggerlo.

dettaglio della copertina del suo libro: "mi piace spiderman... e allora?"

jeudi 2 juillet 2015

non fa una piega

Aucun commentaire:
- Mamma! 
- dimmi Mina
- ti volevo dire che a me piace il rosa perché è più... È più... Femminista!
- (non fa 'na piega)

eh niente, da quando le ho comprato On N'est Pas Des Poupées (il mio primo manifesto femminista),  meraviglioso libro delle edizioni La Ville Brûle, Mina ha scoperto il femminismo e se lo sta appropriando a modo suo, tra paillettes e rivoluzione. peccato che non sia stato tradotto in italiano (o forse si'?)  che con 'sti chiari di luna (o questi qui) ci sarebbe bisogno di un libro che rompe un po' gli stereotipi di GENDER (paura paura!).



 il testo del libro è poco e, anche se è in francese, secondo me ce la fate a leggerlo. per esempio qui dice: "ai miei innamorati gli do la mano e li bacio. se voglio, quando voglio e dove voglio". 


poi della stessa collana c'è anche On N'est Pas Des Super-Héros (primo manuale antisessita)
per non farci manncare nulla.



purtroppo in italia (forse un po' tutta europa? ma in Italia maggiormente no?) sono giorni bui per i bambini che non hanno genitori che si occupino di (o che almeno provino a)  spazzare via certi preconcetti attraverso la cultura, la curiosità e, perché no,  l'amore per il prossimo* (banalmente). anzi sono giorni bui per tutti i bambini visto che le istituzioni scolastiche remano contro. che poi magari a volte si capita sul maestro o la maestra fichissimi no? ma non è sempre cosi', non in tutte le città d'italia. e l'educazione civile non puo' essere un terno al lotto.

io per Mina non voglio sterotipi che rendono il confronto con gli altri difficile e ottuso, buio e scomodo. mi piacerebbe che mia figlia potesse affrontare la vita senza tutti i doveri assurdi che "essere una ragazza" implica. non mi sembra un desiderio tanto strampalato.

(* l'amore per il prossimo= quello vero, non un concetto bigotto cattolico per cui devi "amare il prossimo tuo" ma non quello la, no quello dall'altra parte. perché quello la non è della tua stessa religione e/o orientamento sessuale. che tristezza)).

se avete dei titoli interessanti postateli nei commenti, fate girare le informazioni! 

---- piccolo UPDATE con un po' di titoli interessanti! ----

io vi segnalo  questi libri qui
e la casa editrice Lo Stampatello.

fatemi sapere!
a presto! 






vendredi 26 juin 2015

me la so' cercata

Aucun commentaire:
Ecco cosa succede quando: 
1) tu e tua figlia vedete THE Voice (lo so che è finito ma noi, in streaming, abbiamo finito ieri di vederlo. (Mezz'ora alla volta)) 
2) tua figlia ha accesso a Spotify 
3) tua figlia sa scrivere. 


questo messaggio è per te che non commenti MAI:


amatissim@ lurker, potresti ogni tanto lasciare un commentino cosi' da non farmi sentire proprio sola & derelitta in questa landa desolata che è internet?
(ringrazio di cuore tutti quelli che gi à i commenti li lasciano, grazie per far si che questo blog non si trasformi in un tumblelog)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...