importante!

attezione! l'url del blog è cambiato! non è più nicozbalboa.blogspot.com (anche se questo indirizzo funziona ancora) MA www.arty-mom.com!
quindi se siete arrivate/i al blog tramite il vecchio url .blogspot sappiate che alcune funzioni della pagina potrebbero non funzionare.

Followers

lundi 13 septembre 2010

"i dibattiti di marie-claire"

(ovvero: in francia l'allattamento è il maaaaale)
(o anche: me la scoatto pubblicando queste stupende immagini d'allattamento dalla mia collezione privata^^)

-inizio della premessa-
come spiego nel sottotitolo, quest'articolo ha un po' più senso in francia ed è la risposta ad un articolo sull'allattamento uscito su marie-claire francese. perché in francia c'è una sorta di controcorrente pseudo-femminista (e sottolineo pseudo) che nega il fatto che in quanto donne possiamo allattare ed essere comunque felici e realizzate (e moderne e attive).

per la società francese, o una parte di essa, la donna dev'essere sprint, smart e glam e anche se ha appena partorito, sarà vista di miglior'occhio se infilerà la sua minigonna per andare a fare l'aperitivo -rigorosamente alcolico- con i colleghi lasciando il pupino alla nounou (tata), con il suo doudou (oggetto transizionale che in francia è una sorta di istituzione. un bambino senza doudou è come una persona senza Daimon della trilogia di Philip Pullman, la bussola d'oro pe' capicce, infatti quando dico che Mina non ce l'ha il doudou mi guardano come se gli avessi detto che mia figlia ha 3gambe di cui una verde squamata).
-fine della premessa-


.photo credit.


la mia amica Odile mi ha passato quest'articolo sull'allattamento che è uscito su marie-claire.

in teoria il loro dibattito dovrebbe essere composto da un articlo pro e un articolo contro. in teoria perché in pratica mi è sembrato più un dibattito composto da un artiolo pro e un'articolo "ridicolizziamo le matte che amano la corvé di tirarsi il latte a lavoro bevendo tisana di finocchio"

ok, non tacciatemi di tettalebanismo perché insorgo contro questo articolo, ma non posso farne altrimenti perché trovo alcuni concetti espressi arci-falsi.

e non parlo in veste d'esperta che non sono, ma parlo come una mamma que vive giorno dopo giorno l'allattamento con sua figlia.

per cominciare mi si rizzano i capelli ogni volta che si fa la confusione tra allattamento e hippy. percarità adoro gli hippy, eh! ma ci sono tantissime donne moderne, eleganti, che lavorano e che hanno una vita sociale attiva e che sono madri e che alattano (sissi'!)
si', nell'articolo ne parlano ma sono ridicolizzate perché "invece i farsi una pausa sigaretta come tutti i colleghi, stanno li' a tiraarsi il latte e lo mettono nel frigo insieme alle bibite dei colleghi come se fossero delle vacche che vengono munte" ok, il paragone è stato fatto in modo ironico, ma è stato comunque fatto. una vacca da latte? mpf....


(eccoqui, una mamma hippy^^)

e sono oltraggiata nel leggere che Philippe Grandsenne sia oltraggiato dal fatto che un pupo sia ancora allattato quando cammina e ha i denti, perché con questo ragionamento come comportarsi con un bambino che nasce con i denti (puo' succedere!) e per i piccini che hanno i denti a 15 mesi (come la figlia di amici nostri) come ci si comporta? si avrebbe, qundi, diritto ad allattarli senza onta? senza parlare di un pupino che inizi a camminare a 18 mesi (ohibo' Mina ha avuto il primo dente a 5 mesi e ha iniziato a camminare a 11, come fare? siamo fuori tempo massimo!)


("maternité" Pablo Picasso. 1905)

è completamente illogico, soprattutto perché ci sono cosi' tante popolazioni in cui non ci si pone neanche il problema: non c'è né da rifettere né da decidere, le madri seguono il loro istinto ascoltando i bisogni del loro piccino.
e sottolineo del piccino perché nell'articolo Philippe Grandsenne trova che un bébé allattato a lungo è un bébé che non sceglie liberamente, come se fosse abusato!
quindi penso che questa persona non abbia mai vissuto a stretto contantto con un bambino , soprattutto con un bambino allattato! o__O


(Vigeland, Oslo)

come dicevo, in tantissime culture le donne non si fanno cosi' tante domande, sono madri e basta.
e senza andare a immaginarsi l'africa, la cina o il perù con le immagini che tutti conoscono cosi' bene ...basti pensare al giappone o alla scandinavia. e cosa dire della francia? come facevano le bisnonne?
in italia le nostre nonne non si ponevano il problema di quanto e come allattare, il latte era la vita. ma si sa, all'epoca non subivano pressioni dalle multinazionali che si trovavano con le vendite a ribasso per colpa delle mamme allattone (èssi', perché si sa che le mamme che allattano non sono buone compratrici)


(Kitagawa Utamaro)

e allora è facile attaccare un'associazione come La Leche League che è stata fondata da delle mamme per aiutare altre mamme.
e mi scandalizza leggere che La Leche League spinga la madre ad allontanarsi dal marito o che obblighi le donne, attraverso una dittatura della madre perfetta, ad allattare per sempre.

la persona che ha scritto quest'articolo avrebbe dovuto assistere ad una riunione de La Leche League, riunioni in cui si possono incontrare anche alcuni papà, e in cui si parla di problemi legati all'allattamento -e non solo- nel rispetto degli altri. e dove ho sempre incontrato persone rispettose e, soprattutto, che non giudicavano o facevano sentire in colpa una mamma per qualcosa che poteva aver raccontato.

e questo ascolto degli altri, questa tolleranza, questa emptatia io l'ho imparata (e la sto imparando) allattando Mina secondo i SUOI bisogni. ascoltandola ho imparato a relazionarmi in maniera diversa anche con gli altri.


("femme allaite son bébé" Pierre Auguste Renoir)

ma ancora, sull'articolo si legge:

"[...] e dire che è uno dei principali argomenti di vendita dell'allattamento al seno"

allora mi chiedo, ma vendita di che? l'allattamento è gratuito e non ci sono interessi economici nel promuoverlo. ma forse è proprio questo il problema?

La Leche League è un'associazione che offre un numero telefonico gratuito da chiamare 24/7 in caso di problemi con il proprio allattamento; un sito internet gratuito che straripa di informazioni preziose e le riunioni gratuite e aperte a tutti.
e in più si puo' diventare mebri dell'associazione e con 25euro l'anno si ha accesso alla biblioteca gratuita in cui trovare libri sull'allattamento, l'educazione, l'alimentazione, il babywearing, la sessualità e la coppia ma anche i libri per piccini etc etc.

più divertente e meno caro del latte in polvere, no? :)

e per tornare al discorso sui padri, nel libro L'Arte dell'Allattamento Materno, pubblicato da La Leche League, c'è tutto un capitolo sul ruolo del papà e sull'importanza che ha quest'ultimo nella famiglia e nell'allattamento. si puo' leggere:

"è importante che anche il padre abbia una relazione privilegiata con il suo bambino affinché il bambino si sviluppi bene fin dalla più tenera infanzia. la nostra esperienza mostra che indiscutibilmente l'allattamento si svolge meglio quando la madre ed il bambino sono sostenuti dal padre che porta loro il suo amore, il suo aiuto e la sua presenza."

in questo libro è citato anche il dottor Jack Newman che nel suo libro Dr. Jack Newman's Guide to Breastfeeding
ha scritto:

"i padri hanno un ruolo estremamente importante per sostenere e per incoraggiare la loro compagna che allatta. è grazie al loro intervento che è possibile attraversare le situazioni più difficili invece di abbandonare alla prima difficoltà. le madri dicono spesso che contano sul loro coniuge per allontanare le ingerenze, per essere protette e difese dalle critiche, per esempio, della famiglia, degli amici o di alcuni medici [...] La madre non porta sola il suo fardello e ha più fiducia in se stessa quando il padre prende la parola e si schiera dalla parte dell'allattamento."


("the sleeping dad")

allora sì, tutti fanno del loro meglio per i propri piccini e nessuno è obbligato ad allattare (ma questo lo dico sempre).
ma se nessuno verrà ad obbligarvi ad allattare, invece ci saranno situazioni in cui un po' chiunque entrerà in merito alla vostra vita di madre affinché smettiate di farlo.

fossimo mai nella dittatura del latte in polvere?

e già che c'è perché Nest*é & co. non ci dicono anche come vivere?...ups! scusate ma lo fanno già!
altrimenti non ci sarebbe tutto quest'accanimento anti-allattamento nei giornali femminili (gli stessi giornali che ci vorrebbero sempre più alla moda, sempre più magre, sempre più hype e sempre più photoshoppate, sempre più scosciate)


("la mère allaitante" Marguerite-Gérard)

non fraintendetemi, ognuno ha il diritto di dire la sua eh! ma trovo che sia diventato di moda rappresentare le mamme che allattano come delle donne che credono d'essere meglio di tutte. mentre -per quanto riguarda la mia personale esperienza- è proprio il contrario! le persone non si faranno scrupoli a dire ad una mamma che allatta che dovrebbe svezzare/allattare meno/che non dovrebbe tirarsi il latte/che dovrebbe tagliare il cordone omblelicale.

insomma lasciate un po' le mamme tranquille! e questo sia che allattino o meno.
il rappporto che ha una mamma conl proprio bambino è una cosa privata e intima e non ha senso (né è utile) consigliare o giudicare.


(♥uhlalah adooooro le stampe di Kitagawa Utamaro♥)

24 commentaires:

Sara a dit…

condivido tutto, e aggiungo qualche dato oggettivo molto interessante:
http://www.allattiamo.it/kdsvezz.htm

giulia a dit…

...ma che poi non e' semplicemente assudo e pazzesco dover star qui a DIFENDERE una cosa cosi' naturale, spontanea e ovvia come l'allattamneto al seno???
ma dai!
hai proprio ragione...lasciate in pace le mamme!!!!

(bellissime le img, e uhm...quella del padre dormiente, ha qualcosa di familiare...^^)

Frida a dit…

Anche una "famosa" italiana incinta ha affermato di essere femminista e quindi non allatterà... Ridicolo!
La prima settimana di Ottobre è la settimana mondiale per l'allattamento al seno, speriamo che si smuova qualche coscienza.
Bellissime le immagini!

nicoz a dit…

sara grazie per il link!

giulia infatti!!! se ci fai caso tutte le mamme hanno almeno una foto dei primi mesi del proprio piccino/a che dorme con il papà che gli dorme accanto :)

frida, pure a me sembra un'assurdità!

manu a dit…

Che idiozia.
Io non ho potuto allattare Leo per una serie di problemi (..di salute, miei.) e ancora adesso, ogni volta che gli do un bibe mi viene da piangere...
...ma del resto, penso che è inutile colpevolizzarmi per qualcosa che purtroppo non è dipeso da me.
Questa gente che parla a vanvera, farebbe meglio a tacere.

scarabocchia a dit…

Bel post e bella la foto della fontana della mia città che mi ha sempre colpita. sto consigliando il tuo blog a tutte le mie amiche neo mamme che allattano. penso che leggere queste cose dia un po' di coraggio a tutte quante.

Anonyme a dit…

uhmm... e io che pensavo che in francia come in germania ci fosse una spinta trasversale pro-allattamento.


"Anche una "famosa" italiana incinta ha affermato di essere femminista e quindi non allatterà"
chi è questa "famosa" frida?
io so che anna falqui non allatterà perchè afferma di vooler rimanere "femminile" ....ok, è un'emerita buiaccata, ma è ben diverso da "femminista".
è lei?

nicoz a dit…

manu ovvio che nn ti devi colpevolizzare! :)))
io lo dico sempren non è la tetta che fa la mamma!(o era l'abito non fa il monaco?) :D

scarabocchia allora dimmi di piùùùù! do'v'è la fontanta, tu di dove sei????

anonim@, vabbè daJe anna falchi nn si commenta! diciamo che c'ha talente tanto silicone nelle tette che meglio un bel bibbo a quel(la) por@ fiJ@! :PPPPP

nicoz a dit…

talente=talMente :)

benedetta a dit…

Ciao,
sono una deprecabile mamma antiquata che allatta (alla sera) la figlia 3 enne che ormai sarà stata rovinata da questo mio comportamento e so che lei diventerà una teppista, che le spetteranno anni di riformatorio, carcere ... tutto per causa mia che l'ho allattata (Mamma degenere!) ben oltre i 6 mesi ... a mia discolpa devo dire che il primo dente l'ha messo a 9 mesi, a 11 camminava ma aveva due denti (DUE).
Il mio lavoro mi porta a viaggiare molto, non faccio la casalinga e spesso lavoro la notte con il computer mentre lei dorme.
Insomma rispondo poco allo stereotipo della mamma allattona, ma sapessi che faccia faceva la gente quando allattavo mia figlia...ad un anno :-) Figurati se sapesse che la allatto tuttora!
Il padre era d'accordo con me, ha avuto una certa titubanza verso i due anni, ma quando mi ha detto che forse dovevo smettere mia figlia lo ha sentito e con una faccia serissima gli ha detto: "Cattivo!". Al che non ha replicato (i figli allattoni a quanto pare hanno una volontà, la mia forse ne ha più di una) e la allatto tuttora :-)
Grazie per questo bel post!

nicoz a dit…

grazie a te per questo bel commento :D

nicoz a dit…

(messaggio per giulia, non riesco a commentare il tuo blog: che tenerezza vittoria della la fascia porta baby!!!!! senti ma...se abbassi la testa riesci a dar un bacino in fronte a vittoria? dalla foto mi sembra un po' torppo in basso, e (per esperienza) portare in basso = mal di schieeenaaaaa!!!!!! scusa per il consiglio NON RICHIESTO^^)

Lenina a dit…

Mi complimento per il tuo bellissimo articolo.
Faccio parte delle mamme che cercano di diffondere una nuova cultura dell'allattamento e mi rendo conto di quanto sia difficile, vedo che in Francia è pure peggio

giulia a dit…

(accidenti come nn riesci???cosa ti dice???devo riguardar le impostazioni :( . ma quale consiglio non richiesto!!i consigli sull'argomento 'portare' sono SEMPRE graditissimi! e' vero, era un po' bassina, forse anche perche' avevamo giocato un po' e si era allentata la fascia. questa cosa del legarli in alto l'ho imparata sulla mia pelle, o meglio schiena, non avendo fatto mai corsi per portare. ora la lego piu' su va molto meglio!anche col mei tai all'inizio stesso problema)

anna falchi no commentz, invece avevo letto che salma hayek e' una super mamma allattona!

ska a dit…

Io ti dico solo che mi sono presa un'incazzatura paurosa per un pippone che ho incassato senza mano replicare da una... dermatologa, che dopo avermi diagnosticato un qualche virus esantematico mi ha chiesto se avessi avuto febbre, mal di testa, mal di gola, al che il mio compagno mi ha ricordato che avevo avuto sì la febbre, quasi un mese prima, ma io ho risposto che era mastite... apriti cielo! Con gli occhi sgranati, guarda Flavio (al tempo dei fatti 9 mesi) e mi domanda "ma perché, lei lo allatta ancora?". Ed invece della mia pelle, si è parlato di come il latte a questa età non serva più, di come sfianchi me allattarlo, come dimostrava il fatto che mi ero presa un virus quindi ero debilitata, e avrei dovuto prendere integratori e smettere di allattare. Io poi mi sono odiata per non aver risposto come volevo e con la forza delle mie ben radicate e documentate convinzioni, magari domandandole come mai lei, da medico, non fosse al corrente di questo o quel beneficio per mamma e bambino, o di quanto raccomandato dall'OMS. Non solo: mi sono pure quasi giustificata, dicendo che Flavio in quel periodo neanche mangiava altro (ha avuto un lungo rifiuto di cibi solidi dopo essere stato male), e lì è successo il putiferio: praticamente stavamo rischiando la morte entrambi, secondo lei, e continuava a ripetermi che alla sua età il latte non basta, come se fossi io che per principio non volessi dargli altro.
Ora Flavio ha 10 mesi e mezzo, e io ho già affilato le mie armi per il prossimo commento inopportuno o pressione che sia, tra l'altro oltre all' "arte dell'allattamento materno" mi sono sparata pure "allatti ancora?" sempre di LLL, per essere più preparata e sentirmi psicologicamente meno sola nei mesi a venire.
Ho già cominciato con una signora che la settimana scorsa, al mare a Procida, mentre allattavo Flavio in spiaggia, mi diceva di come avesse smesso di allattare suo figlio verso i 7 mesi perché rifiutava di mangiare le pappe (che a me pare proprio un'ottima ragione per NON smettere di allattare) e perché secondo lei cresceva poco, aggiungendo poi che per Flavio quella era più un'abitudine e una consolazione che nutrimento, e lì me ne sono uscita con un "no, mi dispiace, devo smentire: ..." e pippone mio a seguire.
Sono stata molto meno pronta in un'altra occasione, sempre negli stessi giorni e nello stesso luogo: Procida. La famiglia nell'appartamento accanto aveva un bimbo di 8 mesi che pesava 11 kg (!) ed era allattato artificialmente da quando ne aveva uno, perché la madre non sopportava di allattare al seno, era letteralmente schifata quando ha capito che Flavio non prendeva nessuna aggiunta di latte artificiale. A me pare una cosa inspiegabile, però lo ritengo più sincero di chi dice che il latte le è andato via o era diventato acqua. Comunque lei la pensava diversamente ma era ok, molto rispettosa, e non è mai entrata nel merito delle mie scelte. Chi mi ha lasciata di sasso è stato suo marito, che prima si era rifiutato di includermi in una foto con gli altri perché stavo allattando e aveva "pietà" (ha detto così), ma forse era solo discrezione; poi la sera, quando abbiamo cenato assieme, poco prima della nanna dei piccoli il loro bimbo si è beccato il suo bibe, e Flavio la sua tetta, e lui ha detto 4 o 5 volte alla moglie di prepararne un altro per Flavio. All'inizio credevo scherzasse, invece era serissimo. Ero talmente incredula che non ho saputo dire niente, per fortuna è intervenuta la moglie dicendola "ma finiscila, Flavio prende il latte di sua madre!". Come avrebbe reagito se avessi offerto l'altra tetta al loro bambino? E perché le idee geniali mi vengono sempre dopo?
Scusa il solito papiro, ma non trovo mai nessuno con cui parlare di queste cose, e tra l'altro l'unica consulente LLL di questa zona si è presa una lunga aspettativa, quindi niente incontri :(

nicoz a dit…

grazie lenina :))

giulia si', salma hayek è una di noi :P

oddio ska, assurdooo! io al marito della vicina già al primo "fai un altro bibbo" già gli avevo tirato una bottigliata! (che poi dico cosi' ma non è vero, pure a me ste persone mi gelano)

chennervi pero'!

scarabocchia a dit…

La fontana è in piazza nettuno a bologna ed è circondata da quattro statue allattanti, una per lato! besos

nicoz a dit…

cheffiica! ma lo sai per caso da chi è stata fatta? (sono una rompi, eh?^^)

nicoz a dit…

come nn detto, ho trovato le info! w wikipedia :)

G d'A a dit…

Ciao Nicoz! Bel blog..tante cose carine..poi c'è una foto..quella della statua "allaitante", quella foto scattata a Bologna nella piazza di Nettuno, proviene dal ns. sito Gocce d'Ambrosia ed è il manifesto/simbolo della nostra comunità abf, ti chiediamo per cortesia di citarne la fonte, qui il ns. link: goccedambrosia.com grazie!

G d'A a dit…

Ciao Nicoz, che blog simpatico, tante cose carine, una foto in paticolare, quella della statua "allaitante",scattata a Bologna in piazza del Nettuno, è che è il simbolo della ns. comunità abf (goccedambrosia.com)ti preghiamo di citarne giustamente la fonte. Grazie 1000!

G d'A a dit…

Ciao Nicoz, che blog simpatico, tante cose carine, una foto in paticolare, quella della statua "allaitante",scattata a Bologna in piazza del Nettuno, è che è il simbolo della ns. comunità abf (goccedambrosia.com)ti preghiamo di citarne giustamente la fonte. Grazie 1000!

G d'A a dit…

Ciao Nicoz, che blog simpatico, tante cose carine, una foto in paticolare, quella della statua "allaitante",scattata a Bologna in piazza del Nettuno, è che è il simbolo della ns. comunità abf (goccedambrosia.com)ti preghiamo di citarne giustamente la fonte. Grazie 1000!

nicoz a dit…

aggiungo subito la fonte! :)))

questo messaggio è per te che non commenti MAI:


amatissim@ lurker, potresti ogni tanto lasciare un commentino cosi' da non farmi sentire proprio sola & derelitta in questa landa desolata che è internet?
(ringrazio di cuore tutti quelli che gi à i commenti li lasciano, grazie per far si che questo blog non si trasformi in un tumblelog)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...