importante!

attezione! l'url del blog è cambiato! non è più nicozbalboa.blogspot.com (anche se questo indirizzo funziona ancora) MA www.arty-mom.com!
quindi se siete arrivate/i al blog tramite il vecchio url .blogspot sappiate che alcune funzioni della pagina potrebbero non funzionare.

Followers

samedi 11 juin 2011

siamo tutte Habiba

(info dal sito brindilles)

Il 31 maggio, Habiba, una mamma marocchina che vive a Madrid, si è vista brutalmente separata del suo bambino senza il suo consenso per il solo motivo che allattava.
Habiba viveva con la bambina di 15 mesi in un luogo di accoglienza madre-bambino tipo "consultorio", l'Instituto Madrileño del Menor Familia (IMMF).

Il 31 maggio, come alla sua abitudine, Habiba lascia la sua bambina all'asilo. Sarà informata più tardi che non potrà più rivederla.
Poi sui giornali si leggerà chela bambina è stato portata in un centro di psicoterapia perché sua mamma era violenta.

Urtata da questa situazione, la fondazione Raices si è immediatamente incaricata di far fare delle valutazioni psichiatriche ad Habiba.

Lo psichiatra e lo psicologo che hanno valutato Habiba affermano che Habiba " è una madre amorevole e sensibile che è legata a sua figlia in maniera sana. " " È evidente che questa separazione è molto stressante per il poppante e si possono predire i sintomi dello sconforto psichico ed emozionale se il legame fisico non è ristabilito immediatamente. "

La valutazione psichiatrica di Habiba rivela che non soffre di problemi psichiatrici e che non si droga. È una donna competente, amorevole che soffre moltissimo per essere stata divisa brutalmente dalla sua bambina."

" In quanto pedopsichiatra so che separare brutalmente un bambino di 15 mesi da sua madre, trasferendolo in un istituto dove non conosce nessuno può causare dei seri traumi psicologici. Occorre che madre e bambino si ritrovino. "

Fisicamente, Habiba ha sviluppato un mastite. Dopo molte insistenze, l'IMMF ha accettato che sua madre possa tirare il suo latte affinché sia trasmesso a sua figlia, ma senza garanzia che le arrivi davvero poiché questa istituzione vieta l'allattamento in tutti i suoi istituti.

L'interdizione dell'allattamento è in completa contraddizione con le direttive della Spagna che sostiene chiaramente ogni campagna pro-allattamento...

Manifestamente, l'IMMF non fa chiarezza sui motivi di questa separazione. Perché fin dalle prime proteste, si è difesa precisando che non è l'allattamento che li ha condotti a dividere la madre ed il bambino, che l'affidamento è stato ritirato temporaneamente e che il caso sarà rivalutato ulteriormente. Era solamente quasta la ragione per procedere tanto brutalmente alla separazione? Le valutazioni psichiatriche di questa madre sono peraltro molto positive...

Il 4 giugno scorso, il Dr Olza, lo psichiatra che che si occupa di Habiba ha deciso di aprire un un gruppo Facebook per sostenere Habiba che conta (all'ora in cui questo biglietto è stato scritto) già 4426 membri. Una petizione pubblica è anche disponibile qui.


Un accordo è stato trovato affinché Habiba possa vedere il suo bambino un'ora a settimana purché non l'allatti.


Del suo primo incontro, Habiba dirà :
"La mia piccola non era più la bambina che conoscevo, non voleva più neanche guardarmi, ha perso mezzo chilo, sembrava molto magra, aveva gli occhi cerchiati e ha cominciato ha piangere quando l'ho presa tra le mie braccia. Poi si è fermata, come se non avesse più la forza fisica di piangere. non somigliava alla mia bambina, somigliava ad un bambino morto, una bambola".

Il Dr Olza, furioso, spiega che le reazioni del bambino erano totalmente prevedibili. Da uno sguardo esterno si sarebbe potuto concludere che questo atteggiamento del bambino provava che Habiba non era una cattiva madre, ma questo non ha cambiato le cose. questa reazione prova che il bambino ha sofferto enormemente della separazione e che ha provato un profondo sentimento di abbandono.

Grazie per diffondere questa notizia al più grande numero di persone, grazie per sostenere Habiba iscrivendovi al gruppo Facebook spagnolo o quello internazionale.

Potete manifestare anche il vostro sostegno affiggendo dove volete questo logo :


correte a firmare la petizione!!!

(ok, che altro aggiungere? apparte che a pensare a quella madre separata da sua figla, a quella figlia separata dalla madre senza motivo apparente, mi mette una tristezza infinita. e pensare a quelle persone che vietano l'allattamento -e si PERMETTONO di interferire in una cosa cosi' privata che riguarda solo madre e figlio- mi viene il voltastomaco. )

8 commentaires:

***KlArte*** a dit…

Non ci sono parole, ho solo un crampo allo stomaco!

nicoz a dit…

a chi lo dici! :(((

Frida a dit…

Lacrime agli occhi e pelle d'oca.
Tanta rabbia. Perché gli imbecilli che roviano la vita altrui ci sono sempre e mi sembrano sempre troppo numerosi.

donatella a dit…

ma non capisco nulla! e sono arrabbiatissima! ma come si permettono e perchè! a Madrid? booooo
vorrei che fosse tutto finto...

Anonyme a dit…

È allarmante ciò che sta succedendo con "habiba" e sua figlia "Alma", così come ad altre centinaia di donne in situazioni simili, sia in Spagna che altrove in Europa.

Ma ciò che mi sembra altrettanto grave, irresponsabile e che finalmente può peggiorare ulteriormente la situazione di questa madre sono post come questo, con informazioni false, dettagli romanzati risultati dalla fantasia di qualcuno che cerca il dramma dove già ce n'è troppo. Questi post NON fanno bene al caso, tolgono energia a chi sta lavorando giorno e notte per risolvere al più presto questa situazione. Mi augurerei più impegno sociale (mandare lettere all'IMMF o alle autorità consolari spagnole in Italia) piuttosto di creare scandalo.
Grazie per la comprensione.
Gabriella Bianco (Psicologa).

nicoz a dit…

donne havete letto, mi si spezza il cuore :(


cara Gabriella Bianco Psicologa come dicevo questo post è la traduzione del post del sito "brindilles", se avessi visitato il link t saresti accorta che è un sito pieno di informazioni super interessanti e non un sito di fotoromanzi.
oltretutto nn mi sembra che sia un post che vuole creare lo scandalo dove nn c'è. è un post che racconta i fatti...che si crei lo scandalo mi sembra abbastanza naturale, nn è certo colpa del post! e

MA SOPRATTUTTO se avessi letto con attenzione ti saresti accorta che alla fine del post c'è il link per mandare una petizione allIMMF.

buona giornata.

nicoz a dit…

(novvabbè ho scritto Havete!!! ahahaha!)

daniella984 a dit…

è terribile, non si toglie la bambina ad una madre! Sono inorridita!! :((

questo messaggio è per te che non commenti MAI:


amatissim@ lurker, potresti ogni tanto lasciare un commentino cosi' da non farmi sentire proprio sola & derelitta in questa landa desolata che è internet?
(ringrazio di cuore tutti quelli che gi à i commenti li lasciano, grazie per far si che questo blog non si trasformi in un tumblelog)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...