importante!

attezione! l'url del blog è cambiato! non è più nicozbalboa.blogspot.com (anche se questo indirizzo funziona ancora) MA www.arty-mom.com!
quindi se siete arrivate/i al blog tramite il vecchio url .blogspot sappiate che alcune funzioni della pagina potrebbero non funzionare.

Followers

lundi 12 septembre 2011

1, 2, 3... nido!

dopo la prima orribile esperienza di Mina al nido, ho lasciato da parte l'idea di una Mina scolarizzata
poi l'anno dopo (cioè in settembre 2010) mi sembrava che Mina avesse davvero voglia di stare con altri pupi, come immaginerete sono un po' paranoica su tutto ciò' che è educazione "classica" ma Mina è comunque la mia prima figlia e non ho esperienze precedenti con pupi (a parte mia sorella che è più piccola di me di 11 anni) e ho sempre voluto provare tutte le vie, per trovare quella giusta. insomma, l'anno scorso Mina aveva 18 mesi e mi son detta che forse avrei dovuto mandarla a socializzare... duro' poche ore. Mina piangeva e io dicevo "ma chi me lo fa fare?" oltretutto il nido (non lo stesso della prima esperienza) era pure lontanissimo e per portarla li' dovevo fare 10 minuti di SALITA in bici che sembrano pochi ma fateveli voi 10 minuti 10 a pedalare in salita, per me è un calvario. 


poi ad aprile Mina ha iniziato la scuola Montessori il mercoledì' mattina (clicca anche qui e qui), quella scuola è  carinissima e quanto vorrei fosse dietro casa e invece è a un'ora di macchina ad andare e una a tornare!!!!
quindi a maggio mi son detta "se il mercoledì' va li', e a casa le faccio la classe Montessori...cavolo posso pure provare ad iscriverla al nido, per avere un po' di tempo per lavorare!"

insomma, com'è e come non è a maggio l'ho iscritta ad un 3° nido.  (è la struttura dove andiamo a fare il corso di  motricità per pupini il venerdì mattina  e dove facemmo gli incontri faber &mazlish (di cui vi dovrei parlare! argh).  le tipine sono quasi tutte carine e parlano tantissimo ai bambini e gli spiegano tutto.)

ma andò' male assai.  l'inserimento era andato anche bene finché c'ero io ma durante le separazioni Mina piangeva tantissimo o allora se ne andava! cioè infilava proprio la porta! le tipe dell'asilo le chiedevano "Mina dove vai?" e lei "da mamma e papà". l'andavo a riprendere dopo poche ore e la trovavo STRAVOLTA, nervosa e rimaneva attaccata a me per i due giorni successivi. poi un giorno mi ha detto "Mina è triste al nido" e la mattina dopo ho telefonato al nido per dire che Mina non ci voleva più andare, perché era triste quando stava li' e quindi io non l'avrei più mandata. le tipette del nido mi dissero "ma non bisogna abbandonare! bisogna insistere!" ma non ce l'ho proprio fatta a far finta che Mina non mi avesse detto espressamente che al nido non ci voleva andare. tanto stavano per iniziare le vacanza estive...

poi 3 settimane fa mi ha chiesto di andarci (!) perché ci vanno due suoi amichetti e io un po' scherzando le ho chiesto "vuoi andare al nido?" come facevo sempre e lei sempre rispondeva "no!" e poi ridevamo. invece 3 settimane fa alla domanda "vuoi andare al nido" Mina mi ha ha risposto "siii'!"
e io: "si'?" e lei "si".

allora mi son detta "ok proviamo".  abbiamo cucito il Doudou insieme (l'oggetto transizionale che in realtà lei non si fila nemmeno, ma è servito alla preparazione. ) e insieme abbiamo anche ritelefonato a l'ultimo nido che aveva frequentato (perché è il più carino, sia come posto che come attività e come personale). l'ho iscritta in modo occasionale e ci andrà in media due mattine a settimana (3 ore a mattina, compreso il pranzo), dico in media perché essendo Mina in modalità occasionale potrebbe succedere che una settimana ci andrà 1 o 3 o zero volte. vedremo. se e quando troveremo posto. niente riposino li' pero'. me l'ha detto proprio lei: "Mina no nanna al nido. Si' si' mangiare al nido. no no nanna". (in effetti mi sembra più interessata dal momento del pranzo che dal resto O__O).

insomma Martedì' e Giovedì' scorso è andata li' la mattina e tutto è andato da paura (traduzione per chi non mastica il romano: tutto è andato alla grande). quando sono uscita lei è andata a ritrovare il suo amico Robinson (il figlio della mia amica Kathy, nonché suo migliore amico^^) senza piangere. dicendomi ciao ciao (mentre, come ho già detto, le altre volte o piangeva o provata a scappare) . quando sono tornata, dopo un'ora e mezza, le tipe mi hanno detto che ha parlato tutto il tempo ed ha giocato con la "semola" e i colori. 

sono contentissima e fiera di me per averla ascoltata quando a giungo m'ha detto che non ci voleva andare.  e fiera di Mina perché già cosi' piccola sa esprimere i suoi sentimenti e le sue volontà.
e mi sono pure presa una piccola rivincita benevola su chi mi diceva "se molli adesso al nido non ci andrà mai, la devi un po' forzare". vi faccio un bel pernacchione amichevole! prrrrr!
 che bello :-) ♥ 

oltretutto mi fa proprio bene un po' di tempo per me,  da sola senza dover rendere i conti a Guicho. non che Guicho mi faccia pagare quando tiene Mina... ma a volte i rapporti di coppia possono diventare complicati quando è principalmente il padre a lavorare e la madre si suppone stia a casa con la figlia. Guicho non si è mai tirato indietro nel tenere Mina affinché io potessi lavorare per le mie mostre, al mio studio (e per Mina piccola stare con il papà è sempre stato meglio che stare al nido!) ma certe volte dover rendere conto di come si è impiegato il tempo libero da figlia ("sei stata produttiva?") può' essere una scocciatura. mi è già successo di sentirmi dire da Guicho che avrebbe tenuto Mina senza problemi se fossi andata a studio, ma non per forza se fossi andata a fare shopping perché a ognuno il suo lavoro. quindi diciamo che lasciarla al nido ogni tanto potrebbe ristabilire un equilibrio d'indipendenza tra noi. (o allora dovrei lasciare Guicho e mettermi direttamente con un mormone cosi' faccio 20 figli  e passo tutto il giorno a cucinare cupcakes e non se ne parla più. ci sto pensando)

certo un po' di ansia da nido m'è venuta è?! io che sto sempre molto attenta a come spiego e dico le cose a Mina (senza riuscirci sempre, ovviamente) ho avuto (e ho) paura che possano dire o fare cose che la possano ferire o addirittura traumatizzare.
ma poi mi sono detta che ci saranno di certo momenti nella sua vita che io non potrò' controllare né supervisionare (^^) ma va bene cosi'. certo nn la porterei mai al nido dove andai all'inizio, ma questo nido mi piace, è accettabile.

certo pensavano che non avrei dovuto ascoltare Mina e abbandonare il nido all'inizio dell'estate ma martedì' si sono accorte che si sbagliavano :-).

insomma....vedremo come va. ma per ora mi sembra un'esperienza con più cose positive che negative, anche se poi magari la mattina farà delle attività che potremmo fare pure io e lei ma mi dico che non è la stessa cosa. li' io non ci sarò' e ci saranno gli amichetti  e secondo me adesso è davvero pronta e aperta verso gli altri. (poi a casa c'è sempre la classe Montessori che l'aspetta. e la scuola Montessori il mercoledi' mattina. e il pomeriggio c'è il parco, l'atelier, lo studio di tattoo (ha già la sua macchinetta^^) e la nostra vicina super figa che ha 83 anni ed è una pista e che adoro (e che spesso Mina va a trovare).

insomma mi dico che Mina vede (e vedrà) cosi' tante persone e situazioni diverse che poi sarà lei a crearsi la sua via.

e per finire penso pure che per come imposto il rapporto con lei, non avrà problemi a comunicare quando qualcosa non va, anche senza farlo a posta io cercherò' di accorgermene.
 



 (Mina al nido)
 

prima colazione da sola dopo tanto tempo


(in un posto carinissimo e BIO. solo io e la mia bici)



PS: qui parliamo di nido, eh!? perché con la materna ancora né io né Guicho siamo convinti. perché qui in Francia hanno un approccio un po' troppo scolastico (con pagellini e stelle in guisa d voti sui disegni) che a me manda un po' in bestia. ma ci penseremo quando arriverà il momento.

16 commentaires:

Anonyme a dit…

Ciao ...
in realtà non so se c'enrta molto quello che volevo condividere con il nido ... ma ho trovato molto interessante questo post, quindi ;)

Venerdì ho portato Gaia dal pediatra per una visita di controllo, non che stia male ma erano 3 mesi che non andavamo e poi ha fatto i vaccini ... e insomma una serie di cose siamo andati ...

Io sono contenta di questo pediatra, lo abbiamo scelto noi ... però mi ha fatto tutto un discorso sulla frustazione, sul "lasciale i suoi spazi", oppure "deve imparare a trovare la forza" ...
Insomma secondo lui Gaia è una bambina fin troppo ""sveglia" per i suoi 5 mesi, attiva, quasi gattona insomma non c'è nulla che non va ...

Ma da un pò di giorni la notte in questa casa non si dorme, Gaia si sveglia ogni ora e l'unica cosa che la calma è il seno ... e un pò per la quiete di tutto il vicinato, un pò perchè abbiamo scelto di rispondere sempre ai suoi bisogni, io mi giro sul fianco, o la prendo in braccio e l'attacco ....

Ecco secondo lui io non stò facendo vivvere a Gaia le sue frustazioni ... secondo lui dovrei mettere Gaia in un'altra stanza e, testuali parole, " LASCIARE CHE SI ESAURISCA ... " minchia ( scusa il termine ) mi è preso un colpo ...

A parte che Gaia dorme con noi ... ma poi non me lo sarei aspettato, insomma non da lui ...

Oddio sono una cattiva madre che frena le frustazioni di sua figlia ???
Ma scusa a 5 quasi 6 mesi si è già frustrati ???

uff che amarezza ...

Comunque grazie per il link sul "cestino dei tesori" ...

Buona Giornta Fabiana :)

ska a dit…

Che strano, pensa che proprio ieri io e il mio compagno abbiamo affrontato per la prima volta l'argomento nido, che per noi era proprio un tema destinato a chi non aveva alternative o aveva la fissa della socializzazione precoce. Ci dicevamo "prima dei tre anni non esiste la necessità se la mamma può occuparsi di lui, e a 3 anni andrà alla materna". Invece ora ci stiamo rendendo conto di avere non più un bebé ma un bimbo che sempre più insistentemente cerca la compagnia dei suoi "simili", e che la materna pubblica, se tutto va bene, non lo prenderà prima dei 4 anni (quest'anno nel paese in cui vivo sono rimasti fuori ben 64 bambini!). Allora a Gennaio faremo regolarmente domanda per la materna, e in attesa di sapere se e quando lo chiameranno, verso i due anni e mezzo probabilmente prenderemo in considerazione un nido o una materna privata. Pare che qua vicino, a Cesano, ci sia un asilo montessoriano. Speriamo non sia troppo caro!

ska a dit…

Chiedo scusa Nicoz se mi intrometto per uno sfogo ispirato da quanto scritto da Fabiana: io comincio a detestare la categoria dei pediatri! Comincio a pensare seriamente che servano solo a pesare, misurare i bambini e a inserirli in un diagramma cartesiano! Per tutto il resto ascoltare se stesse ma soprattutto il proprio bambino. Da quando la mia pediatra, alla quale mi rivolsi perché mio figlio a 13 mesi da un po' non voleva mangiare più niente e voleva solo la tetta, mi consigliò di portarlo da una NEUROPSICHIATRA perché secondo lei lui aveva paura di staccarsi da me e non era normale che cercasse le sue risorse per rassicurarsi solo in sua madre, non gode più della mia fiducia. Ora dovrei portarlo per la visita di bilancio dei due anni e proprio non mi va, specie di risentire il solito pippone sul fatto che sia ora di dare in taglio all'allattamento: se dico "vallo a spiegare a lui" mi sento ovviamente dare della madre senza polso e farmi la filippica sul fatto che ci saranno sempre cose che a lui non vanno bene ma su cui io come madre dovrò essere ferma. Allora ho pensato di cambiare pediatra, e sapendo che la collega del mio compagno ha un pediatra che è per l'allattamento fino ai due anni (non è chiaro se a 2 anni e un giorno suoni la campana o no), ieri ho chiesto a questa mamma come si trovasse. Lei ne era soddisfatta, ma a parte il fatto che è un privato (e io esigo un pediatra preparato e non nazista anche dal SSN), anche lui quanto a regolette e dogmi non scherza: allattamento fino a due anni ma dal secondo anno non più di tre volte al giorno (sarà facile per lei che lavora fino alle 16.00 ma non per me che sono a casa con lui.... e come negare il latte a un bimbo che non ha pranzato, o che non si sente bene perché sta mettendo i denti, o altro?), niente omogeneizzati o liofilizzati (e qui sarei pure d'accordo, se non fosse che io pur essendo straconvinta sull'autosvezzamento con mio figlio ho fallito miseramente perché non riusciva a masticare e deglutire e ancora adesso se non gli frullo tutto non mangia niente per giorni, ostinatamente finché non torniamo ai papponi?), dopo i primi mesi nanna in un'altra stanza, e se si sveglia frequentemente la notte e vuole il latte, deve andare il papà. Queste le regole con cui vengono su "i suoi bambini" (così si esprime), altrimenti - ha detto - "quella è la porta". E che è? Oltre a prendersi 100 euro a botta ti fa pure firmare col sangue?
Non sopporto i dogmatismi di nessuna parte e la pretesa che ci sia una solo risposta per tutti i bambini e tutte le famiglie.

Insomma, Fabiana: va bene che come si dice a Roma "la madre come fa sbaglia" e i figli prima o poi ci rinfacceranno pure di averli messi al mondo, ma non credo che ai suoi occhi potrai mai trovarti a difenderti dall'accusa di avere inibito le sue frustrazioni.

Mi ricordo che qualche anno fa una tipa su un blog mi raccontò che quando sua figlia era piccola, dopo che il pediatra le consigliò di svegliarla per allattarla perché la notte dormiva, e lei giustamente era incazzata nera, cominciò a farla visitare da un suo amico veterinario. Forse dovrei farlo pure io.

signorina g. a dit…

quell'articolo sui blog mormoni potrei averlo scritto io! sono molto contenta di non essere sola in questa addiction. p.s. mina è un elfetto puccioso, come direbbe un hipster mormona..

nicoz a dit…

fabiana nn so che dirti, a me frasi del genere fanno rizzare i capelli! la mia opinione viene dalla mia esperienza di mamma (nerd) ma anche un po' dalle cose lette. una pupa di 5 mesi (e non 5 anni) che chiede il seno, va attaccata e basta. tanto la frustrazione la provano ogni giorno, e non serve creargliene altra per "formarli". questo discorso del tuo pediatra è molto francese e anche molto sbagliato secondo me :P
cioè a 5 mesi non puoi chiudere tua figlia in una stanza e dire "smerdati". secondo me non va fatto manco a 5 anni. o a 25 ma sono opinioni. io non vorrei che lo facessero con me, se di notte chiedessi a mio marito di stare vicino a me perché non sto bene/ho fatto un incubo/mi sento triste e lui mi chiudesse in salotto dicendo "viviti la tua frustrazione mi manderebbe in bestia"

oltretutto gaia è allattata esclusivamente o hai già introdotto solidi? un aumento delle poppate notturne puo' derivare anche da una diminuzione di quelle diurne e/o da un picco d crescita (dura una settimanella in teoria). dimmi d più .

ska sono d'accordo con te! ma questi sono pazzi! oltretutto allattamento/coslpeeing/omogeinizzati/e quant'altro... devono scegliere mamma e bambino!


e BASTA! ma che vuol dire che se il pediatra è pro allattamento fino ai due anni e si decide d smettere a 18 mesi nn andrà cmq bene? e se si smette dopo? che fa t viene a casa a controllare?

oltretutto, e qui aggiungo una parentesi che nn c'entra ma anche si', l'allattamento fino ai due anni è qualcosa di culturale. ci sono paesi in cui il clima è rigido (inuit, mongolia) e l'allattamento dura pure di più e spesso il seno è elargito anche da nonne e zie. cioè a ognuno il suo temrine di paragone! perché nn esiste una regola universale della tetta! :-)

(non rileggo che sto col cellulare, perdonatemi gli Orrori d battitura^^)

nicoz a dit…

(signorina G madonna sto in fassia. poi da quando ho incontrato due boni..;ahem...due mormoni sottocasa e mi c sono messa a palrare degli interpol, il mio curoe è per loro^^)

nicoz a dit…

ps: a questa frase aggiungo "io non vorrei che lo facessero con me, se di notte chiedessi a mio marito di stare vicino a me perché non sto bene/ho fatto un incubo/mi sento triste e lui mi chiudesse in salotto dicendo "viviti la tua frustrazione mi manderebbe in bestia""

e se avessi solo SETE e/o fame? e lui mi dicesse "viviti la frustrazione"? da pazzi!

Anonyme a dit…

Ma appunto è quello che dico anche io ...
Il mio discorso è stato questo ... io ora so interpretare abbastanza, e dico abbastanza perchè non si finisce mai di imparare, i segnali, i pianti e i piagnocolini di Gaia ... e cerco di rispondere più o meno velocemente alle sue richieste/attenzioni ... il discorso che mi è stato fatto anche da alcune mie amiche, è che visto che rispondo sempre non lascio crescere Gaia, perchè io sono sempre l'ha ... che dovrei fare delle prove ...

Ma secondo me non è così ... io ci sono è vero, e ci sarò sempre se avrà bisogno ... però è anche vero che se ( faccio un esempio ) a 3 anni mi dovesse attaccare un pippone assurdo al supermercato perchè vuole la bambola coi boccoli biondi, dopo averle spiegato che non si può comprare, se dovesse continuare a piangere, forse la lascierei piangere, perchè so per certo che piange per un capriccio e no perchè appunto potrebbe avere fame, sete, voglia di coccole o paura ...
Infatti Nic. a me mi girerebbero se chiedessi " aiuto " e se mi mollassero la ...
Cioè io non mollo i gatti, corro se miagola, non corro se piange mia figlia ???


Ma de che ... mi fa piacere però sapere di non essere la sola... mi fa piacere non dovermi giustificare, e spiegare ...

Comunque no Gaia ancora non ha iniziato lo svezzamento, anche io avevo pensato ad uno scatto di crescita, l'unica cosa è che la richiesta del seno è nettamente maggiore di notte ...
Mentre al precedente scatto stava attaccata tutto il giorno ma poi la notte dormiva ... più o meno ;)

Secondo me è anche una questione di denti ... probabilemnte il giorno stando a stuzzicarsi con i giochetti di legno riesce ad alleviare il dolore, la notte magari si sveglia perchè le fanno male, e il seno l'aiuta a riaddormentarsi ... le ho ordinato la collana d'ambra ho letto che aiuta molto, qualcuno l'ha provata ???

Comunque Ska ... anche io ero propensa allo svezzamento a richiesta, speriamo bene ...

mammanicoz a dit…

ma infaaattiii! ♥!

artistichousewife a dit…

che bello poter leggere le tue esperienze con mina.
che bello essere così orgogliosa della mamma che sei e avere un esempio di come si possono avere vere alternative alla pediatria moderna.
Che poi solo dire moderna e pensare alla nostra sociatà mi mette ansia.
che bello avere Mina come esempio quando cerco di fare capire alcune cose alle mie conoscenti mamme.
che bello sapere che quando conoscerò Mina, ci si sentirà subito vicine.

Brava Nicoz! e bravi tutti!
(anche i Mormoni ahahah)

PS: Luigi mi raccontava che da ragazzi avevano conosciuto due ragazzi della chiesa di Mormon che erano in Italia per studio e predicazione. Loro invece si stavano interessando all'induismo ma li invitarono per una cena e quattro chiacchiere.
Dopo aver cenato e parlato, il più grande dei due chiede di andare al bagno e l'altro, guardando Luigi e i suoi amici disse:
"sapete mica se c'è qualche festa con tante ragazze in giro?"
ahahaha
altro che mormoni ahahaha

nicoz a dit…

ahahaha! questi due tipi che ho conosciuto sono due 20enni da paura. io mi ci sono messa a parlare degli interpol...per strada (me sa che gli interpol sono mormoni. boh) uno è arcibono, alto e massiccio. già mi faceva effetto "uccelli di rovo"...mo' che mi hai detto sta cosa io vado in FISSA! ahahahah! :PPPP

elisa a dit…

Ciao, io ho 2 figli la prima 4 anni e il secondo quasi 6 mesi. Riguardo alla prima anche io come te ho avuto gli stessi dubbi riguardo al nido, poi abbiamo trovato uno Steineriano con maestre dolcissime ed è stata una esperienza positiva. Con la materna un disastro ed infatti abbiamo cambiato scuola. Con mia figlia io parlo molto ed ascolto quello che mi comunica sia con le parole che con i comportamenti e il suo disagio me lo ha mostrato con la rabbia e il nervosismo. quando poi ho visto che aveva assunto atteggiamenti da prepotente e arrogante per difesa ho deciso di cambiare e cercare per lei un ambiente più sereno. Quindi vorrei dire che è come dici tu dobbiamo ascoltare e comunicare con loro e capire ciò che vogliono dirci e magari non sanno come fare a farlo.Col secondo piange anche lui continuamente di notte ed io lo attacco al seno ogni volta anche solo per 5 minuti perchè credo che anche lui mi stia comunicado un disagio e penso siano i dentini, poichè è un bambino buonissimo, vuole magari essere confortato e consolato e la tetta lo aiuta. Ho provato la collana d'ambra ed è un pò più tranquillo, io la consiglio, è una resina con potere antinfiammatorio quindi aiuta. In germania i bambini ce l'hanno tutti l'ho visto questa Estate al mare

nicoz a dit…

grazie del commento elisa! mi rassicuri! :-)

in effetti mi ero dimenticata d risponderti fabiana...la collana d'ambra mina l'ha portata da quando ha 2 mesi e i dentini sono andati alla grandona! :D
l'unica volta che ha avuto diarrea+eritema+guance rosse+malessere è stato con uno degli ultimi molari (o premolari? boh!)

per tutti gli altri denti ha avuto solo un 3 giorni di nervosismo in cui non dormiva (al max durava una settimana). non è che piangesse...ma era sveglia come un picchio!!!

pensa che quando a maggio è andata a quest'ultimonido mi avevano detto d toglierla per sicurezza e l'abbiamo persa (io peciona). in realtà non le serve più a nulla ora, credo, pero' io gliel'ho comunque ricomprata. un po' perché è carina (:P) e un po' perché mi è davvero sembrato che abbia funzionato (chissà?)

Anonyme a dit…

Non ti preoccupare :)
Mi sono attrezzata, e l'ho ordinata in un negozietto/libreria che vende un sacco di giocattoli Steineriani carinissimi ;) ma non è sicuro che riuscirà a farmela avere ... qui a Roma sembra essere complicatissimo reperirne una ;)

Ho dato uno sguardo su internet e fanno pagare un sacco di spese di spedizione ... Ma se può aiutare la nana in questo momento di difficoltà ... sono disposta ad andare a piedi sui ceci a prenderla ...

In mancanza della carinissima collanina, le ho intanto preso la radice d'iris ... sembra che anche questa aiuta ad alleviare i dolori ... al contrario dell'ambra però questa svolge un'azione anche "meccanica" perchè può essere "masticata" e "succhiata" ...
Bhò vedremo ;)

Buona Serata
Fabiana

nicoz a dit…

no dai sui ceci no! :D

senti prova a scrivere a lei: http://www.tyattitude.com/ (anzi qui http://www.tyattitude.com/contacts )
e digli che vieni tramite me e il blog. parla pure italiano!
io l'ho presa li' e lei la certifica ambra naturale e blablabla :-)

fammi sapere!


la radice d'iris l'avevo presa anch'io a mina (15 eury morté!) ma mina nn se l'è mai filata. preferiva il pane duro :/


baciz

vivian a dit…

ciao io ho due gemelli boys di un anno e mezzo che dall'inizio di settembre hanno iniziato il nido. diciamo che li sto semplicemente accompagnando, che poi è quello che farò (faremo) nella vita. nel senso che mi sono fatta un bel lavaggio del cervello su argoemnti tipo ansia, distacco etc etc e li ho lasciati andare. la maestra mi ha molto rassicurata. non con le parole ma proprio con i suoi modi. credo che tutte noi abbiamo degli affinatissimi sensori per mandare a quel paese chi non entra in sintonia con i nostri figli nel modo giusto. e allora sta andando. loro ormai restano da soli fino al pranzo. li prendo alle 13 stanchi morti e si torna a casa.

in questi giorni mi confronto con altre mamme e sento di aver fatto le scelte che mi appartenevano e che ho trasmesso a giuseppe e gianluca. loro sono meravigliosamente operativi.
tra due giorni(quando compiranno un anno e mezzo)potrò dire a tutti quelli che mi prendevano per pazza che usiamo ancora i lavabili, che camminiamo a turno con la fascia, che ci muoviamo a piedi, che proviamo a mangiare a KM0. cose che ormai sono quotidiane per me come per tante che leggo in questo blog.spero di poter continuare a vivere una genitorialità amorevole e femminista nello stesso tempo
non vorrei trasmettere ai boys distinzioni di sorta. ma rispetto per tutto, tutti e tutte.
mouk piace anche a noi!!!

questo messaggio è per te che non commenti MAI:


amatissim@ lurker, potresti ogni tanto lasciare un commentino cosi' da non farmi sentire proprio sola & derelitta in questa landa desolata che è internet?
(ringrazio di cuore tutti quelli che gi à i commenti li lasciano, grazie per far si che questo blog non si trasformi in un tumblelog)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...